Storia

Alla fine del 1800 il bisnonno degli attuali proprietari, Ferrando Luigi, nativo di Vesima, frazione di Voltri, aprì nel centro storico voltrese una trattoria tipica chiamandola “Vexima’“.

Nell’anno 1913, il figlio, Ferrando Andrea, rilevò il locale dal padre Luigi e lo trasformò in un’osteria con cucina tipica, torte e farinate.

L’ambiente marinaro, l’atmosfera tipica della vecchia locanda, consentono di gustare una cena inimitabile, portata avanti fino ai giorni nostri, da una tradizione famigliare centenaria.

Il menù del Vexima’ non prevede infatti piatti di carne o pesce, bensì la tipica farinata genovese, preceduta volendo, da un invitante antipasto di polpo bollito.

Qui la farinata la si può gustare sia nella maniera classica, sia farcita con cipolline, carciofi, bianchetti o rossetti, calamaretti, gamberoni e funghi porcini.

Un locale, quindi, unico nel suo genere e motivo d’orgoglio per i proprietari.

 

La storica insegna
La storica insegna
Il locale
Il locale
I tavoli
I tavoli